Menu Principale

... in contatto con la Diocesi

Pastorale Giovanile

Liturgia del giorno

News Letter









Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Alex Martinelli PDF Stampa E-mail

Sono Alex, ho ventisei anni e sto vivendo l'ultimo dei sei anni del cammino nella comunità del seminario. La comunità parrocchiale alla quale devo la mia fede è quella dei santi Giusto di Urgell e Clemente I Papa in Gorfigliano, alta Garfagnana, la terra dove sono nato e cresciuto e dove è nata anche l’intuizione che la via del ministero sacerdotale fosse la volontà di Dio su di me. La mia partecipazione alla vita della parrocchia cominciò fin da piccolo, ma diventò davvero costruttiva per me dall’età di sedici anni, quando iniziai a sentire il bisogno profondo di nutrire maggiormente la mia fede. La costante partecipazione all’Eucaristia, l’affiancare intensamente il mio parroco nello svolgimento delle attività parrocchiali, la partecipazione agli eventi giovanili diocesani e internazionali, l’insegnamento catechistico ai ragazzi e ai bambini della mia comunità, furono la base di questa mia intuizione. La mia partecipazione e il mio impegno in parrocchia mi portarono però ad essere fin troppo assente a me stesso e alla vita che avevo da sostenere al di fuori dell’ambito parrocchiale, tanto ero immerso con la mente in progetti forse utopici per una realtà parrocchiale come la mia, portando via troppo tempo a studio e ad hobby che avrei voluto coltivare più a fondo come il disegno, la pittura, fin da piccolo sempre amati. L'intuizione della "Chiamata" nacque dal fatto che iniziavo ad accorgermi di come la mia testimonianza fosse per molti, piccoli e grandi, motivo di grande gioia. Compresi pian piano che molte persone avevano stima e fiducia in me e che prima di riuscire a prenderne coscienza io stesso, ero già diventato per loro un testimone di fede importante. Contemporaneamente crebbe in me un sentimento che sento di poter definire vero e proprio Amore per l'Annuncio di Cristo, affinchè anche altri vivessero, come me, l'esperienza dell'incontro liberante con Lui, fossero consolati nel dolore e soprattutto potessero dare un senso alla propria vita. Insomma, a un certo punto non mi bastò più svolgere quel servizio in parrocchia: sentivo di essere chiamato a una donazione ulteriore e radicale: diventare testimone A TEMPO PIENO dell’Amore di Gesù.  Alla luce di quanto detto posso riassumere in tre punti le motivazioni che mi hanno spinto ad intraprendere questa avventura:

- La gioia di comunicare agli altri l’incontro con Gesù e di vedere lo stupore e la felicità nei loro occhi.
- Il bisogno di prendermi un tempo personale per la preghiera, la riflessione, il confronto con la Parola di Dio e lo studio della teologia per rafforzare la mia fede e tutta la mia vita di cristiano.
- Il voler capire se questo forte desiderio di spendermi A TEMPO PIENO per Dio e per i fratelli corrispondesse davvero alla chiamata del Signore su di me.

Il tempo del seminario non è, infatti, un percorso che porta necessariamente a diventare preti ma, prima di tutto, è un tempo di discernimento per comprendere meglio se la scelta del presbiterato corrisponde realmente alla volontà di Dio su noi seminaristi, se essa è solo frutto di un desiderio personale, non corrispondente al disegno divino. E’ proprio in forza di questi tre punti che mi decisi a intraprendere questo cammino, con grande gioia dei miei genitori e di tutti i miei parenti. Forse questa loro gioia è dovuta al fatto di aver partecipato, in parte, alla vita del seminario, un luogo dove si vive davvero bene, dove si fanno esperienze di amicizia e collaborazione con le diverse realtà della nostra Diocesi, come i gruppi giovani che spesso cenano e condividono il tempo con noi, gli incontri con i catechisti e gli operatori pastorali e gli stessi incontri con genitori, parenti e amici, che possiamo liberamente invitare a pranzo e cena a passare il tempo con noi, nella nostra comunità. Per due anni ho svolto il mio servizio presso la parrocchia di San Giovanni Bosco in Viareggio (Marco Polo) dal Venerdì alla Domenica. Da quest'anno il mio servizio in parrocchia ha inizio il Giovedì pomeriggio. Con il sostegno dello Spirito Santo e della vostra preghiera per il mio discernimento, cammino nella speranza di svolgere, tra non molto,  il mio ministero in mezzo a voi.

Nuovo layer...
Nuovo layer...